AttualitàAsilo Savoia sul podio Ue con "Social trainer – Palestra salute"

Asilo Savoia sul podio Ue con “Social trainer – Palestra salute”

Monnanni: “Orgoglioso per un record unico ed assoluto”

Roma, 29 nov. (askanews) – L’Azienda pubblica di servizi alla persona “Asilo Savoia”, già sul podio del “Be Inclusive Ue Awards” 2021, torna sul podio del “Be Active Awards” 2022 della Commissione europea per la sezione “Across Generation” con il progetto “Social Trainer – Palestra della Salute”, conquistando per la seconda volta la piazza d’onore”. Ne dà notizia in un comunicato la stessa ASP, precisando che dall’istituzione del Premio, avvenuta nel 2015, ad oggi è la prima volta in assoluto che un progetto e una organizzazione italiana riescono nell’impresa, per lo più ottenendo consecutivamente un risultato così prestigioso in entrambi i due Premi della Commissione europea.

I #BeActive Awards hanno lo scopo di premiare e dare visibilità a progetti e iniziative che hanno promosso con successo lo sport e l’attività fisica in tutta Europa. Sono inoltre collegati al progetto HealthyLifeStyle4All e alla promozione dello sport verde e sostenibile.

Per il presidente Massimiliano Monnanni “è un grande onore vedere sventolare il nostro tricolore sul podio di un premio così prestigioso. E’ la prima volta che accade in assoluto per l’Italia e ci sentiamo quindi investiti di una responsabilità e di un orgoglio ancora maggiore. Desidero in particolare ringraziare il Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi che con la sua partecipazione ha voluto sottolineare l’importanza del riconoscimento internazionale ottenuto per il secondo anno dall’Asilo Savoia”.

“Già a maggio scorso – dichiara il presidente di Asilo Savoia – con il programma ‘Talento & Tenacia’ abbiamo ottenuto la piazza d’onore, sfiorando la vittoria assoluta, nell’edizione 2021 del Premio ‘Be Inclusive Eu Awards’, per aver ispirato il cambiamento di un intero quartiere attraverso la squadra di calcio del Montespaccato. E’ quindi per il secondo anno consecutivo che rappresentiamo il nostro Paese ai massimi livelli dell’Unione europea quale esempio positivo dello sport di base, che include e promuove il protagonismo delle giovani generazioni. Un record assoluto, un riconoscimento unico ed al contempo una conferma internazionale molto importante per noi è per il nostro Paese. Ed è ancora più importante – conclude Monnanni – che a rappresentare l’Italia quale buona prassi sociale e sportiva a livello europeo sia un ente pubblico come il nostro, allo stesso tempo antico, ma che ha saputo rinnovarsi ed innovare traducendo la propria storia in servizi all’avanguardia, che realizzano con efficacia ed originalità percorsi e relazioni intergenerazionali attraverso lo sport di squadra”.

Il Premio #BeActive Across Generations mira a premiare i progetti che promuovono lo sport intergenerazionale, sottolineando che tutti possono beneficiare di attività che migliorano la salute e il benessere. Ciò può includere la promozione di attività adatte a tutte le generazioni, la sensibilizzazione di tutte le generazioni per stili di vita sani, nonché un accesso più facile allo sport e alle attività fisiche per tutte le generazioni.

Il progetto premiato è quello del “Social Trainer – Palestra della Salute”, una struttura aperta a tutte le fasce di età con un’articolata programmazione di corsi fitness e un servizio di personal trainer di comprovata professionalità, è stata ideata come risposta a specifiche esigenze degli over 50 e degli over 70, con una serie di attività e servizi sportivi che la rendono unica a Roma e nel Lazio nel settore dell’active ageing.

In particolare attraverso l’utilizzo esclusivo di giovani atleti appositamente formati anche quali “social trainer”, la nuova figura professionale in grado di unire competenze sociali e relazionali a quelle sportive ed offrire soluzioni integrate a tutte le esigenze dei target in questione. Il primo corso di social trainer, realizzato dall’omonima impresa sociale nata grazie al bando “Fermenti” del Dipartimento delle Politiche Giovanili, si è concluso nel mese di aprile e ha coinvolto 24 ragazze e ragazzi di cui il 50% giovani atleti del Montespaccato Calcio.

Ma la Palestra è anche e soprattutto uno spazio a valenza intergenerazionale dove potranno trovare risposte efficaci e all’insegna della qualità e dell’accoglienza giovani, donne e famiglie e ad ognuno verrà assicurato il massimo confort, in un ambiente professionale e coerente con quella che è la filosofia di “Talento & Tenacia”, una palestra accessibile a tutti, che mira al benessere fisico abbinando relax e allenamento.

La Palestra della Salute, oltre alle classiche attività nell’ambito fitness e ginnico adatte a tutte le età (tra cui quelle rivolte in particolare alla terza età come ginnastica posturale, antalgica, dolce, risveglio muscolare, yoga, pilates) prevede poi una programmazione specifica di “attività fisiche adattate” rivolte a fasce di popolazione definite fragili: – anziani – sedentari – soggetti con sindrome metabolica – disabilità di vario genere (sia fisici che cognitivi) – pazienti post-chirurgici/fisioterapici avvalendosi a tale scopo di macchinari specifici, tecniche di allenamento adattate e personale specializzato con titoli riconosciuti a livello universitario per le attività fisiche adattate.

Nel corso della finalissima di Bruxelles sono stati inoltre attribuiti altri 3 premi per seguenti categorie: – Premio #BeActive Education: ha lo scopo di dimostrare come l’educazione possa incoraggiare i bambini ad essere attivi al di fuori della tipica attività sportiva/fisica che si svolge durante la normale giornata scolastica. Ciò può includere attività aggiuntive, pianificazione di giornate al di fuori della lezione incentrate sullo sport, attività doposcuola e altre soluzioni creative che creano un ambiente educativo attivo. – Premio #BeActive Workplace: celebra attività esemplari sul posto di lavoro che incoraggiano i dipendenti a essere più attivi. Ciò può includere ogni tipo di iniziativa che si svolge durante l’orario di lavoro, all’ora di pranzo o prima/dopo il lavoro, promuovendo un ambiente di lavoro attivo. – Premio #BeActive Local Hero: celebra i risultati individuali nel motivare gli altri a essere attivi. Il premio riconosce le persone che hanno lavorato in modo coerente per promuovere la partecipazione allo sport e/o all’attività fisica nella loro comunità o ambiente locale.

continua a leggere sul sito di riferimento

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI