11.8 C
Los Angeles
martedì, Marzo 5, 2024

Unioncamere: solo il 10% delle imprese italiane utilizza l’intelligenza artificiale

Difficoltà a reperire figure con competenze tecnologiche Le...

Borsa, Alemanno (Consob): snellire oneri per le società quotate

Per attrarre nuovi investitori e accesso capitali...

“Gravidanze Miracolose” in scena al Teatro Il Piccolo di Napoli

“La Compagnia Teatrale ‘I Ragazzi del Villaggio’:...

BASF, innovazione e ricerca per un futuro migliore

CronacaBASF, innovazione e ricerca per un futuro migliore

A Roma il primo appuntamento del progetto “Il domani chiama”

Roma, 14 dic. (askanews) – Si è tenuto a Roma il primo appuntamento del progetto “Il Domani Chiama” organizzato da BASF, azienda leader nel settore chimico. L’iniziativa è stata ideata come percorso che invita ad esplorare e riflettere sulle sfide del domani, rimarcando l’importanza della collaborazione di tutti i partner presenti nella filiera con le istituzioni chiamate a lavorare per un futuro sostenibile, innovativo ed alla portata di tutti. Mario Alessandro Castagna, BASF Advocacy Manager dealing with Chemical Strategy for Sustainability, ha dichiarato: “Il progetto ‘Il Domani Chiama’ è una piattaforma di discussione che BASF mette a disposizione delle istituzioni e dei soggetti pubblici e privati. Noi siamo un’azienda chimica per il presente e per il futuro del nostro pianeta. Attraverso la nostra iniziativa, vogliamo mettere a disposizione idee, soluzioni e progettualità per risolvere le grandi sfide che la sostenibilità ci pone tutti i giorni”. Il tema al centro del primo appuntamento del progetto è stato l’agroalimentare, settore nel quale BASF ha investito coniugando soluzioni basate su tecnologie intelligenti, utilizzo efficiente delle risorse naturali e attenzione al consumatore per garantire cibo di qualità, in quantità adeguate e ad un prezzo equo per tutti.Stefania Meloni di BASF Italia ha commentato l’impegno dell’azienda nel settore agroalimentare: “Per noi è fondamentale indirizzare verso un’agricoltura responsabile e sostenibile. Per questo motivo investiamo in innovazione e tecnologia sia per la protezione delle piante, per la ricerca varietale e per la trasformazione digitale in agricoltura”. Lavorare sull’innovazione e la ricerca, soprattutto in un ambito così delicato per il futuro come l’agroalimentare, risulta importante sia sul piano economico che sociale.Roberto Della Casa, Professore presso l’Università di Bologna, ha dichiarato in merito: “Nel 2050 le risorse che abbiamo oggi saranno insufficienti se non saremo in grado, grazie alla tecnologia ed all’innovazione, di creare cibo disponibile ed accessibile a tutti. L’innovazione può dare grandi soluzioni sia nei paesi meno sviluppati, sia in quelli più sviluppati, nei quali avanza la ricerca di prodotti sempre più sostenibili, di prodotti sempre più buoni e sempre più corretti sotto il punto di vista nutrizionale”. Le competenze e le innovazioni di BASF supportano lo sviluppo della filiera agricola con molteplici soluzioni dedicate alla protezione integrata delle colture. Dagli agrofarmaci tradizionali a quelli più innovativi basati su prodotti biologici alle nuove varietà di sementi per ortaggi e frutta che consentono di ridurre l’utilizzo dell’acqua e gli sprechi alimentari sviluppati anche in Italia nel centro di eccellenza di Sant’Agata Bolognese.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles