11.8 C
Los Angeles
martedì, Marzo 5, 2024

Unioncamere: solo il 10% delle imprese italiane utilizza l’intelligenza artificiale

Difficoltà a reperire figure con competenze tecnologiche Le...

Borsa, Alemanno (Consob): snellire oneri per le società quotate

Per attrarre nuovi investitori e accesso capitali...

“Gravidanze Miracolose” in scena al Teatro Il Piccolo di Napoli

“La Compagnia Teatrale ‘I Ragazzi del Villaggio’:...

Bologna Città 30, Conte: Salvini ideologico, invade campo dei sindaci

PoliticaBologna Città 30, Conte: Salvini ideologico, invade campo dei sindaci

“Entra a gamba tesa su questioni che riguardano comunità locali”

Faenza (Ravenna), 3 feb. (askanews) – Il ministro Salvini dovrebbe evitare di “entrare a gamba tesa” e “con un approccio ideologico” su questioni che riguardano le comunità locali sulle quali sono i sindaci a dover prendere decisioni. Lo ha detto il presidente del Movimento 5 stelle, Giuseppe Conte, in merito al dibattito dopo l’introduzione dei limiti a 30 chilometri all’ora di velocità introdotti a Bologna dal sindaco Matteo Lepore.”Credo che Salvini – ha detto Conte a margine del suo intervento all’assemblea del Movimento 5 stelle dell’Emilia-Romagna a Faenza – debba fare il ministro senza invadere le prerogative dei singoli sindaci che conoscono le rispettive comunità, i propri centri abitati e che si assumono una responsabilità di imporre dei limiti di velocità per garantire la sicurezza stradale, ovviamente ne rispondono alla loro comunità locale”.Invece “il ministro delle Infrastrutture entra a gamba tesa su questa questione tra l’altro con un approccio che rischia di essere ideologico visto che se è imposto a tutta Italia non può essere che astratto e ideologico. Io credo che le soluzioni vadano affidate ai sindaci” ha concluso Conte.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles