AutoprodottiCommercialisti, la crescita delle imprese passa per la formazione dei dipendenti

Commercialisti, la crescita delle imprese passa per la formazione dei dipendenti

Domani a Napoli focus sul Fondo Nuove Competenze con gli esperti del settore in collaborazione con Psb

NAPOLI. “La crescita e il potenziamento delle imprese, in particolare nel Mezzogiorno, dipendono fortemente dalle adeguate competenze dei lavoratori.

È dunque importante per i commercialisti conoscere i vantaggi offerti alle aziende da strumenti come il Fondo Nuove Competenze 2022, che finanzia la formazione dei lavoratori nei casi di riorganizzazione aziendale concordata con le rappresentanze sindacali.

Fondo di cui hanno beneficiato già 14mila aziende e 700mila lavoratori, creando un circolo virtuoso di competenze all’interno delle realtà imprenditoriali interessate”.

Lo afferma Eraldo Turi, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili Napoli, presentando il convegno “Fondo Nuove Competenze 2022: le novità”, in programma venerdì 2 dicembre alle ore 15 a Napoli, presso la sede Psb (via Medina 5).

“Da sempre siamo particolarmente attenti alle esigenze di professionisti e imprese, ci impegniamo a fornire loro informazioni utili su strumenti, misure di finanza agevolata, bandi e progetti, anche attraverso l’organizzazione di seminari di studio dedicato come nel caso del Fondo Nuove Competenze”, sottolinea Stefano Popolo, direttore generale Psb.

“Proprio in occasione del nuovo avviso 2022 sui nostri canali e su un sito dedicato è partito un appuntamento quotidiano per approfondire tutte le novità e i relativi vantaggi”.

Matteo De Lise, presidente dell’Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili, sottolinea: “Si tratta di una misura agevolativa importante, in grado di supportare le imprese in questo momento di estrema difficoltà.

Una misura molto concreta, perché si va a finanziare direttamente la parte dell’azienda che riguarda la formazione del personale intesa in una chiave più moderna, con un forte focus su tecnologia e sostenibilità”.

Marilena Nasti, consigliere Odcec Napoli, ricorda che “il secondo avviso per il Fondo Nuove Competenze 2022 è ai nastri di partenza. Si tratta di uno stanziamento importante, un miliardo di euro a valere su risorse ReactEU, confluite nel Programma operativo nazionale Sistemi di politiche attive per l’occupazione.

La scadenza è imminente: dal 13 dicembre le imprese possono presentare domanda attraverso il sito dell’Anpal”.

Marilena Nasti, consigliere Odcec Napoli

Secondo Claudio Turi, presidente Ugdcec Napoli, “il Fondo Nuove Competenze è una misura che finanzia percorsi formativi per l’acquisizione di competenze digitali e green. Non può che essere vista con favore dai giovani professionisti, in prima linea nell’accompagnare gli imprenditori nella realizzazione di investimenti in ottica di transizione ecologica e digitale, ovvero due delle principali missioni del Pnrr”.

Claudio Turi, presidente Ugdcec di Napoli

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI