13.9 C
Los Angeles
mercoledì, Febbraio 21, 2024

“Disregolazione emotiva”, la centralità degli insegnanti e della scuola

Secondo incontro organizzato al Centro Medico San...

Fassino (Pd): “Lo sciocco guarda il dito e non la luna”

Il parlamentare del Pd a “MattinaLive”, in...

Decreto Flussi, slittano a marzo i click days

La finestra temporale slitta al 18, 21...

Fine Mercato Tutelato Gas, Selectra.net: come risparmiare il 30%

CronacaFine Mercato Tutelato Gas, Selectra.net: come risparmiare il 30%

Masci: “Valutare bene le offerte per scegliere la migliore”

Roma, 22 dic. (askanews) – Con l’inverno alle porte e le temperature scese intorno allo zero termico, gli italiani tornano a fare i conti con i consumi del gas, in aumento per via dell’accensione dei riscaldamenti. Ma soprattutto, in vista del 2024, è partito il countdown per la fine del Mercato Tutelato del gas per i clienti domestici, con il passaggio obbligatorio al Mercato Libero, previsto per il gas dal 1° gennaio. Proprio di questo abbiamo parlato con Flavia Masci, Responsabile Energia Selectra:”Dopo tante proroghe a gennaio avverrà la fine del servizio di tutela del gas metano. Questo significa che tutti i consumatori che attualmente sono in questo regime passeranno in modo automatico al mercato libero, ad eccezione dei clienti cosiddetti vulnerabili. Il passaggio sarà automatico, avverrà per tutti i consumatori indipendentemente dal fatto che facciano o meno una scelta nel mercato libero con una nuova offerta”. Ad ora, sono circa 6 milioni i clienti domestici rimasti nel Tutelato e che devono quindi adoperarsi per scegliere fornitore e offerte più convenienti sul Libero. “Per orientarsi nel mercato libero è importante stare attenti ad alcuni punti fondamentali. Per cominciare bisogna sapere che tutte le offerte del mercato presentano una quota fissa, si chiama costo di commercializzazione e vendita ed è una sorta di abbonamento che il cliente paga indipendentemente dai consumi. È espresso in euro al mese o all’anno. Un’altra caratteristica importante è il prezzo che può essere variabile o fisso. Nel secondo caso il prezzo è bloccato per tutto il periodo di tempo del contratto. Mentre con un’offerta variabile il costo in bolletta varia ogni mese in base al prezzo all’ingrosso”. Un passaggio importante che genererà dubbi e preoccupazioni. Per questo Selectra.net ha voluto rilanciare alcuni consigli pratici per evitare possibili truffe e per scegliere il gestore migliore.”In questo periodo di transizione è importante stare attenti per non incappare in pratiche commerciali scorrette, bisogna valutare con attenzione soprattutto le proposte che non sono state richieste da noi stessi. Se riceviamo un’offerta bisogna prendersi del tempo e confrontarle con altre”. Secondo le analisi di Selectra.net, al momento convengono le offerte indicizzate, che consentono di risparmiare in questo momento fino al 30 sul costo della materia prima gas rispetto a quelle a prezzo fisso, con un risparmio di circa 50 euro al mese nella bolletta invernale, con% consumi più alti rispetto a quella estiva.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles