13.9 C
Los Angeles
mercoledì, Febbraio 21, 2024

“Disregolazione emotiva”, la centralità degli insegnanti e della scuola

Secondo incontro organizzato al Centro Medico San...

Fassino (Pd): “Lo sciocco guarda il dito e non la luna”

Il parlamentare del Pd a “MattinaLive”, in...

Decreto Flussi, slittano a marzo i click days

La finestra temporale slitta al 18, 21...

I londinesi e il cancro di Re Carlo: “Speriamo l’abbiano preso in tempo”

CronacaI londinesi e il cancro di Re Carlo: "Speriamo l'abbiano preso in tempo"

“Se c’è qualcosa di buono, è che ora molti faranno controlli”

Londra, 6 feb. (askanews) – Il cancro di Re Carlo sconvolge il Regno Unito ma a Londra, come nel resto del paese, prevale la proverbiale compostezza britannica e la voglia di restare il più possibile positivi e resilienti in ogni circostanza.”È una sfortuna che sia successo, ma in realtà la cosa buona è che, si spera, l’abbiano preso in una fase iniziale. Il cancro è qualcosa che colpisce tutti e credo che a volte non siamo così consapevoli della necessità di fare i test come dovremmo. E se c’è qualcosa di buono in tutto questo, sarà la consapevolezza che le persone hanno bisogno di fare controlli” dice un cittadino.”Spero solo che si riprenda in fretta, che l’abbiano preso in tempo e che torni alla normalità abbastanza presto. Perché ha fatto un buon lavoro da quando è diventato re. Penso che sia stato difficile visto chi è venuto prima di lui” spiega un’altra.”È stato molto scioccante venirlo a sapere. Siamo tutti, la maggior parte di noi in questo Paese, molto preoccupati. Ma siamo anche, per lo più, molto, molto positivi. Perché sappiamo che è un individuo molto forte, molto in forma e molto coscienzioso. Tutti lo sostengono e gli augurano il meglio” spiega un terzo.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles