13.9 C
Los Angeles
mercoledì, Febbraio 21, 2024

“Disregolazione emotiva”, la centralità degli insegnanti e della scuola

Secondo incontro organizzato al Centro Medico San...

Fassino (Pd): “Lo sciocco guarda il dito e non la luna”

Il parlamentare del Pd a “MattinaLive”, in...

Decreto Flussi, slittano a marzo i click days

La finestra temporale slitta al 18, 21...

Manniello: investiamo nel turismo per portare valore al territorio

EconomiaManniello: investiamo nel turismo per portare valore al territorio

In primavera apre a Sorrento “Ara Maris”, nuovo 5 stelle lusso

Sorrento, 18 dic. (askanews) – La stagione turistica 2024 di Sorrento registra l’apertura di un nuovo hotel 5 stelle lusso che in primavera andrà così ad arricchire l’offerta di ospitalità di eccellenza di una delle destinazioni più ricercate a livello mondiale. L’Ara Maris – questo il nome dell’hotel – è situato nel centro di Sorrento e si propone con caratteristiche e servizi – che vanno al di la del tradizionale concetto di “soggiorno” – destinate a una clientela alto spendente. “Sorrento negli ultimi anni si è progressivamente avvicinata a destinazioni del circondario più note del turismo luxory, come per esempio Capri o Positano – racconta Niccolò Manniello, amministratore delegato di HCI a cui fa capo la proprietà dell’Ara Maris – Con Ara Maris, il nostro tentativo è di rendere questo percorso ancora più breve offendo una struttura nuova, caratterizzata dai più moderni standard, dedicata ad una clientela di fascia alta americana, europea. e del Golfo. L’hotel ha una architettura moderna e dal design innovativo, e con servizi taylor made per i clienti sempre più esigenti di questo particolare segmento di mercato”.La nuova struttura nasce dalla scelta di una famiglia della Penisola Sorrentina – già alla guida di Marigo Italia, realtà imprenditoriale della Campania impegnata nella Sanità – di diversificare le attività restando vicine al territorio. “Ara Maris è un investimento della famiglia Manniello, che subentra ad una precedente gestione del vecchio albergo, di categoria inferiore, presente sul sito dove sorge la nuova struttura e che affianca i vecchi soci, rimasti nell’azionariato con una quota di minoranza. Si tratta di un investimento fatto nella consapevolezza che il turismo rappresenta il vero ‘petrolio’ dell’economia italiana, e soprattutto dell’economia del sud-Italia – prosegue Manniello – E la nostra idea è di partecipare ad un investimento in questo settore cercando di attrarre una clientela alto spendente che riesca a produrre ricadute positive sul territorio, differenziandoci dalle offerte di turismo mordi e fuggi”.In termini di ricadute dirette ci sono le 60 persone qualificate che verranno assunte per l’apertura e che saranno attori di un modello gestionale fortemente innovativo coordinato dall’esperienza del general manager Fulvio Gallione. “Un segmento di clientela alto-spendente si attrae coniugando il lusso con i servizi – sottolinea l’amministratore delegato di HCI – Non si tratta di avere solamente una struttura lussuosa, moderna, bella: questo i turisti lo danno per scontato. Servono servizi innovativi, servizi taylor made basati sulle loro aspettative e richieste specifiche. Il turista vuole vivere come vive una persona del posto, vuole un’esperienza ‘glocal’: un’eccellenza di livello globale radicato nel ‘locale’, autentico”.Con le sue 49 camere e con il design creato dallo Studio di Architettura Spagnulo&Partners, l’Ara Maris è entrata nella collezione “Preferred Hotels & Resorts”, l’influente network presente in 80 Paesi che rappresenta hotel di lusso e dimore indipendenti tra i più esclusivi di tutto il mondo.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles