27 C
Roma
domenica, Aprile 14, 2024

Nasce “Giornaliste italiane”: le reporter sono “libere di valere”

PoliticaNasce "Giornaliste italiane": le reporter sono "libere di valere"

“Non siamo più le ‘mogli di’ o ‘le figlie di’”

Roma, 21 mar. (askanews) – “Crediamo che ‘Libere di valere’ debba essere lo slogan di tutte le donne, non siamo più le ‘mogli di’, ‘le figlie di’, abbiamo dimostrato di essere in grado di gestire la politica, abbiamo la presidente del Consiglio donna”, sono donne “il presidente della Commissione europea e del parlamento europeo… non abbiamo ancora però ancora delle giornaliste in grado di ricoprire, come meriterebbero secondo noi, dei ruoli veramente importanti. ‘Giornaliste italiane’ è un modo per dare voce a tutte le donne che magari questa voce non ce l’hanno ma anche di raccogliere il grido di dolore di tante associazioni che fanno fatica a farsi conoscere. Uno dei nostri obiettivi è sicuramente una campagna enorme di sensibilizzazione sul problema della violenza sulle donne. Ci sono tante donne che lavorano per questo noi vogliamo essere il loro megafono”. Così Ida Molaro, giornalista parlamentare Mediaset, ha spiegato il senso della nascita di “Giornaliste italiane”, associazione che, ha precisato, non è composto solo da reporter di destra.”Io trovo un fallimento quando di un giornalista si dice di destra o di sinistra, perché non si va da un medico perché è di destra o di sinistra, ci si va perché è bravo…. Io non credo di essere di destra né di sinistra, quello che voto nelle urne è quello che mi dice la mia coscienza ma ma non è nel mio lavoro, noi siamo giornaliste, siamo aperte a tutti, ovviamente abbiamo invitato le amiche, e se qualcuno pensa che essere amica” di qualcuna “che è più spostata” a destra “o fa la rappresentante di un ministro non è un nostro problema, noi scegliamo soltanto soltanto quelle brave”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles