AutoprodottiPresentato il ‘Libro Bianco’ sulle priorità infrastrutturali in Campania

Presentato il ‘Libro Bianco’ sulle priorità infrastrutturali in Campania

Ciro Fiola (Presidente Unioncamere Campania): “Strumento fondamentale e strategico per la pubblica amministrazione”

Quattro macro obiettivi e 15 priorità, interventi per 21 miliardi di euro

Quattro macro obiettivi per il territorio (Accessibilità interna ed esterna; Rafforzamento dell’intermodalità e della logistica integrata; Promozione collegamenti per la fruizione del patrimonio turistico-culturale, naturalistico e paesaggistico; Potenziamento e messa in sicurezza della rete stradale regionale per il territorio) e 15 priorità infrastrutturali nell’ambito di interventi per oltre 21 miliardi di euro già previsti e in parte già finanziati.

94 le opere strategiche che ricadono sul territorio campano, di cui il 36% riguarda i sistemi urbani, il 25% quelli portali, il 22% le opere stradali, il 9% le opere ferroviarie e il 6% le opere interportuali e idriche.

E’ questa la sintesi dell’analisi contenuta nel “Libro Bianco” sulle priorità infrastrutturali della Campania”, realizzato da Unioncamere con l’ausilio delle quattro Camere di Commercio e il supporto tecnico di Uniontrasporti, presentato a Napoli nei saloni della Camera di Commercio.

“Questo di oggi è l’ultima degli incontri che il sistema camerale ha avuto con imprese associazioni, sindacati e amministratori per monitorare e per rilevare le priorità in termini di infrastrutture funzionali alla sviluppo della regione Campania”, ha spiegato il presidente di Unioncamere Campania, Ciro Fiola in apertura dei lavori.

“Gli incontri provinciali tematici che si sono tenuti regolarmente da gennaio a oggi, con la partecipazione di oltre 500 soggetti, hanno contribuito ad analizzare, approfondire e discutere quelli che si rivelano essere interventi necessari al rilancio competitivo dei territori e su come cogliere appieno le tante opportunità.

Le amministrazioni locali e nazionali – ha concluso Fiola – hanno ora un quadro più completo su cosa le imprese con la loro quotidiana esperienza ritengono si debba fare per completare il sistema delle infrastrutture a supporto di un reale sviluppo”.

“Il volume è stato realizzato attraverso un percorso di ascolto e concertazione – ha spiegato nel suo intervento Antonello Fontanili, Direttore di Uniontrasporti –  che ha coinvolto le associazioni datoriali e dei lavoratori per individuare le opere infrastrutturali indifferibili per lo sviluppo del sistema economico locale.

Ne è scaturita una sintesi delle opere necessarie al sistema imprenditoriale regionale per superare la crisi in atto e recuperare competitività. L’obiettivo del “Libro Bianco” è di individuare e sottoporre agli enti istituzionali i fabbisogni infrastrutturali e logistici, per contribuire al rilancio di una fase programmatica e di programmazione del territorio”.

Su “Le connessioni infrastrutturali, digitali e multimodali, pivot di crescita delle relazioni commerciali in Campania”  ha tenuto la sua relazione Alessandro Panaro, Responsabile Maritime & Energy SRM.

Lo scenario che emerge dal “Libro Bianco” è che la Campania presenta un assetto eterogeneo sul territorio, con un forte divario tra fascia costiera e l’entroterra. Una rete viaria con appena il 5% di autostrada e un sistema ferroviario con il 39% a singolo binario non permettono alle imprese e ai cittadini di muoversi rapidamente su un territorio così vasto.

Sulle anticipazioni del volume si è tenuta la tavola rotonda, presieduta dall’assessore alle attività produttive della Regione Campania, Antonio Marchiello. Sono intervenuti: Andrea Ferrante, Direttore Generale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.

Coordinatore della Struttura di supporto al Comitato speciale PNRR in collegamento da Roma;  Pier Paolo Olla – Direzione Commerciale sviluppo e Commercializzazione Territoriale Centro Sud Tirrenica RFI Rete Ferroviaria Italiana Spa; Andrea Annunziata – Presidente ADSP del Mar Tirreno Centrale; Giosy Romano – Commissario Straordinario ZES Campania; Umberto De Gregorio – Presidente Ente Autonomo Volturno EAV; Maria Teresa Di Mattia – Direttore Generale ACaMIR; Alfonso Langella – Segretario Generale CISL Trasporti Campania; Salvatore Cino – Consulta Trasporti Camera di Commercio di Napoli.

Le conclusioni sono state affidate a Luca Cascone, presidente della IV Commissione Consiliare della Regione Campania.

L’articolo Presentato il ‘Libro Bianco’ sulle priorità infrastrutturali in Campania proviene da Notiziedi.

continua a leggere sul sito di riferimento

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI