27.8 C
Roma
domenica, Aprile 14, 2024

Spazi da non perdere, a Prato nasce Lanarchico

CronacaSpazi da non perdere, a Prato nasce Lanarchico

La street art degli studenti arricchisce le periferie

Roma, 15 feb. (askanews) – Lanarchico è un centro di arte e cultura contemporanea nel cuore del Macrolotto Zero, un quartiere multiculturale alle periferie di Prato. Lo spazio è stato utilizzato per il laboratorio di Street & contemporary Art organizzato dal progetto Linee Educative Urbane, che ha coinvolto studenti del territorio dai 14 ai 17 anni. I ragazzi hanno realizzato graffiti che hanno arricchito ulteriormente uno spazio che da anni è un punto di riferimento culturale e creativo per la città.Il progetto Linee Educative Urbane, promosso dalla cooperativa Pane&Rose e selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, è attivo da tre anni nei quartieri Macrolotto Zero e San Giusto, in cui la quota di studenti stranieri è molto più alta rispetto alla media nazionale.Il progetto ha l’obiettivo di ridurre l’abbandono scolastico generando una rete di attività di ogni genere che mettano insieme le risorse presenti nei quartieri, nelle scuole e nelle famiglie, come il laboratorio di street art al centro Lanarchico.Lanarchico è lo studio atelier dell’artista Marco Biscardi nato all’interno dell’Ex Calamai, uno spazio di 400 mq che rappresenta un classico esempio di archeologia industriale recuperata e trasformata in distretto creativo. Lì dove un tempo si tessevano e si intrecciavano filati, oggi si incontrano giovani creativi e si intrecciano culture diverse che parlano la stessa lingua, quella dell’arte. Lo spazio ospita eventi di varia natura, che spaziano da attività di sostegno agli enti impegnati nel sociale, alla programmazione di un ricco calendario di spettacoli ed appuntamenti culturali.Grazie alla collocazione dello spazio, situato davanti a un grande parco urbano dove si trova il più vivace skate park della città, l’esperienza del laboratorio è stata eterogenea e partecipata. Oltre a realizzare i murales, i ragazzi hanno anche appreso le basi dei principali movimenti artistici moderni e contemporanei. Un’occasione per imparare divertendosi.Il progetto Linee Educative Urbane ha come partner la Fondazione Opera Santa Rita, il Comune di Prato, il Circolo Arci Eugenio Curiel, il PIN, l’associazione di volontariato Studialibero, l’ITEPS Paolo Dagomari, l’Isis Gramsci-Keynes, l’ISISS Cicognini Rodari.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles